L’area Marina Protetta fonte di cibo sostenibile | ALEA Ricerca & Ambiente

BIKE and KAYAK RENTAL or TOUR

L’area Marina Protetta fonte di cibo sostenibile

19/02/2015

 
In accordo con le tematiche che faranno da filo conduttore per  Expo Milano 2015, l’Esposizione Universale che l’Italia ospiterà dal primo maggio al 31 ottobre 2015, si è svolta questa mattina a Cabras la conferenza stampa di presentazione del progetto “La terra e il mare dell’area marina protetta come fonte di cibo sostenibile”.

 

ALEA ed il Consorzio Sinis Agricola, cureranno in concreto la realizzazione del progetto, realizzato in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Cabras.
Le principali argomentazioni saranno legate all’educazione ambientale, da qualche anno rientra nei programmi dell’Area Marina del Sinis Mal di Ventre, e all’educazione alimentare.

 

Il progetto è stato seguito per l’Amministrazione Comunale dal Sindaco Cristiano Carrus, dall’Assessore Fenisia Erdas, dal Consigliere Gianni Meli e dal Responsabile dell’Area Marina Giorgio Massaro, che hanno collaborato con il Dirigente Scolastico Pino Tilocca. Per ALEA, Walter Piras ha presentato gli interventi educativi proposti per i più giovani.

 

La-terra-e-il-mare
Presentazione-Cabras-(2)Presentazione-Cabras-(1)

 

Presentazione-Cabras-(3) Presentazione-Cabras-(4)

 

Puoi leggere l’articolo anche su
http://www.linkoristano.it/prima-categoria/2015/02/19/terra-mare-studenti-cabras-protagonisti/#.VQL9ZvmG_9X

Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this page
to share

BIRDWATCHING

Ad Square Ad Square

SNORKELING

Ad Square Ad Square

ORIENTEERING

Ad Square Ad Square

Escursioni in programma

  1. SOPRADENTROSOTTO L’ACQUA

    24 luglio 2017 @ 9:30 - 4 maggio 2018 @ 12:00

In Evidenza

Proposte per la scuola Ad Square Save The Frogs   ItaliaAd Square
HerpeThon   Maratona 2015  Ad Square AMP Sinis e cibo   sostenibileAd Square

Articoli in archivio

Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this page
Translate »